ROCCA DELLE MACÌE

 

AZIENDA E VIGNETI

La storia di Rocca delle Macìe è sempre stata caratterizzata da un solido rapporto con il territorio da un lato e dall'innovazione e la ricerca volte al miglioramento della qualità dall'altro. Nell'ottica di un costante rinnovamento per gestire al meglio la produzione e interpretare le esigenze del consumatore, nel 2002 l'azienda, all'interno della Tenuta "Le Tavolelle", inizia i lavori per la realizzazione di una nuova cantina per la maturazione di una pregiata selezione di vini rossi. Si tratta di una modernissima barricaia con nuovi e avanzati sistemi di gestione che ha la capacità di accogliere quasi 1000 barriques.

Le Macìe: acquistata nel 1973 è ancora oggi il cuore dell’azienda dove hanno sede gli uffici e le cantine. E’ composta da 85 ettari di cui 42 coltivati a vigneto (Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Merlot) e 13 ad oliveto.

Tenuta Sant’ Alfonso: acquistata nello stesso anno de Le Macìe (1973), è composta da 125 ettari totali di cui 50 a vigneto (Sangiovese) e 15 ad oliveto. Nei terreni di questa tenuta il Sangiovese ha un ruolo da protagonista.

Riserva di Fizzano: famosa nella zona per l’ottima esposizione dei vigneti la fattoria di Fizzano fu acquistata nel 1984 ed è costituita da un borgo risalente all' XI secolo e da circa 61 ettari di terreno di cui 35 a vigneto (Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Merlot) e 10 ad oliveto.

Le Tavolelle: nell’ottica di un miglioramento e diversificazione della base produttiva viene acquistata nel 1998 ed è composta da 22 ettari di cui 16 a vigneto, prevalentemente Sangiovese, e 1 ad oliveto.

Campomaccione: all'interno della Doc del Morellino di Scansano Rocca delle Macìe acquista la tenuta Campomaccione, 80 ha destinati alla coltivazione di Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah.

Casamaria: proprietà che va a rafforzare la partecipazione di Rocca delle Macìe nella zona di Scansano. In quest'ultima tenuta sono stati impiantati i primi ettari di uve Vermentino che hanno dato vita al secondo vino prodotto in questa zona: l'Occhio a Vento.

I VINI

CAMPOMACCIONE
CAMPOMACCIONE

ROCCA DELLE MACÌE CAMPOMACCIONE MORELLINO DI SCANSANO

Il Campomaccione è un vino che nasce nell’omonima tenuta, dalla volontà della famiglia Zingarelli di esplorare una zona dove la tradizione vitivinicola ha radici antichissime.

Uve: Sangiovese 90%, Cabernet Sauvignon 5%, Merlot 5%

Fermentazione: Le uve sono vinificate a temperatura controllata in vasche di acciaio e di cemento

Alcool: 14,0%

Temperatura di servizio: 16° - 18°C

Abbinamenti: Indicato per accompagnare pietanze saporite,carni bianche e zuppe anche di pesce

 

VERNAIOLO
VERNAIOLO

ROCCA DELLE MACÌE VERNAIOLO CHIANTI

Il Vernaiolo è uno dei membri storici della famiglia di Rocca delle Macìe e da sempre ricopre il ruolo del Chianti più tradizionale. Il suo nome deriva dal latino vernāle, cioè primaverile, ed indica infatti il periodo dell’anno in cui, tradizionalmente, il Chianti dopo l’inverno, a fine fermentazione, veniva messo in bottiglia.

Uve: Sangiovese 90%, Merlot 5%, Canaiolo 5%

Fermentazione: Macerazione dei mosti sulle bucce di 10-12 giorni con l’utilizzo delle tecniche più avanzate di fermentazione

Alcool: 12,5%

Temperatura di servizio: 16° - 18°C

Abbinamenti: Vino che ben si accompagna a differenti proposte gastronomiche, e indicato con carni bianche e primi piatti