BORTOLOMIOL

 

STORIA E AZIENDA

Il sogno di Giuliano Bortolomiol era di portare il Prosecco da prodotto locale senza troppe pretese a spumante prestigioso conosciuto a livello nazionale. Oggi il suo sogno si è avverato e il Prosecco Superiore, dopo aver ottenuto la denominazione Docg è divenuto un vino apprezzato a livello internazionale. Fu anche maestro nell’applicazione del metodo Martinotti-Charmat, e da intuitivo e grande sperimentatore realizzò per primo il Prosecco brut. Il Prosecco che veniva coltivato nelle colline tra Conegliano e Valdobbiadene fin dal 1500. E’ infatti in questo territorio che il vitigno ha offerto da sempre il meglio di sé ed è da queste zone che si è sviluppata quella qualità ormai universalmente riconosciuta che ha nel Superiore di Cartizze la punta di diamante. Oggi dunque Prosecco non è più il nome di un vitigno ma di un territorio vocato. Mentre al vitigno è stato dato il suo nome di origine: “glera”.

Il futuro dell’azienda è orientato all’apertura, che non significa solo mirare a interessanti mercati sui quali affacciarsi con la consapevolezza e l’orgoglio dell’elemento distintivo della denominazione, ma anche autentico impegno dell’azienda in importanti progetti a carattere ambientale e umanitario. Dalla responsabilità come azienda leader nella produzione di Prosecco Superiore, e sulla base del progetto in continua evoluzione per una agricoltura sostenibile, Bortolomiol ha proposto pionieristicamente nei vigneti di proprietà nel cuore di Valdobbiadene un nuovo approccio agricolo, la coltivazione biologica, forte dell’assunto di non essere proprietaria della propria terra, ma al contrario di doverla rendere ai propri figli nella maniera più sana possibile.

 

I VINI

BANDAROSSA
BANDAROSSA

BORTOLOMIOL BANDAROSSA

Originariamente la “banda rossa” era un segno che il fondatore, Giuliano Bortolomiol, tracciava sulle bottiglie della migliore selezione dell’anno di Prosecco di Valdobbiadene Extra Dry.

Uve: Glera

Affinamento: Da 1 a 3 mesi

Alcool: 11,5%

Residuo zucherino: 18,00 g/l

Temperatura di servizio: 6 - 8 °C

Abbinamenti: Grande da aperitivo e intrigante con pietanze salate delicatamente abbinate alla frutta, tipo la trota marinata all’erba melissa accompagnata da mosto cotto e panna acida

 

SUPERIORE DI CARTIZZE
SUPERIORE DI CARTIZZE

BORTOLOMIOL SUPERIORE DI CARTIZZE

Esiste una zona collinare particolarmente preziosa all’interno del Comune di Valdobbiadene. La sua bellezza toglie il fiato. Il suo fascino è antico, fuori dal tempo. Si susseguono filari curati da viticoltori con dedizione assoluta. La collina di Cartizze è infatti un vero e proprio Grand Cru. Storicamente si ritiene che dai pochi ettari di vigneto posti lungo le sue rive provengano le uve di maggior pregio. La vendemmia viene fatta a mano.

Uve: Glera

Affinamento: Da 1 a 3 mesi

Alcool: 11,5%

Residuo zucherino: 27,00 g/l

Temperatura di servizio: 6 - 8 °C

Abbinamenti: Vino da grandi occasioni, da bere tranquillamente anche da solo anche se trova un ottimo connubio con la piccola pasticceria secca delicatamente dolce

 

SENIOR
SENIOR

BORTOLOMIOL SENIOR

Il Senior è il Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg per eccellenza, il nome latino è comprensibile a tutti anche a livello internazionale come il nome “Prosecco”. Per molti anni lo spumante Prosecco di Valdobbiadene era conosciuto solo come Extra Dry per la naturale amabilità ed il residuo zuccherino.

Uve: Glera

Affinamento: Da 1 a 3 mesi

Alcool: 11,5%

Residuo zucherino: 15,00 g/l

Temperatura di servizio: 6 - 8 °C

Abbinamenti: È vino per tutte le occasioni: da bevuta con gli amici al bar, da aperitivo ma è in cucina che trova la sua massima esaltazione. Da provare con minestre di verdure e, perché no, con cervella fritte dove da una parte gli zuccheri residui rispettano la dolcezza del piatto e dall’altra la freschezza insieme alla carbonica ben controllano ed equilibrano le sensazioni grasse

 

PRIOR
PRIOR

BORTOLOMIOL PRIOR

Il numero uno degli spumanti della linea tradizionale Docg di Bortolomiol. Il numero romano sulla capsula ed il nome “Prior” ricordano come Bortolomiol abbia intuito e creato per primo questo spumante Brut quando il Prosecco di Valdobbiadene era ancora solo Extra Dry.

Uve: Glera

Affinamento: Da 1 a 3 mesi

Alcool: 12,0%

Residuo zucherino: 8,00 g/l

Temperatura di servizio: 6 - 8 °C

Abbinamenti: Per la sua freschezza bene si adatta come vino da aperitivo, con i frutti di mare e con piatti conditi con olio extravergine d’oliva tipo insalata di pesce. Ottimo anche con crostini di lardo

 

FILANDA ROSÉ
FILANDA ROSÉ

BORTOLOMIOL FILANDA ROSÉ

Giuliano Bortolomiol realizzò il suo primo rosé agli inizi degli anni ‘70. Oggi le figlie, unitamente alla madre, presentano uno spumante rosé prestigiosissimo, il Filanda Rosé, ed hanno l’onore di dedicarlo alle donne delle filande di Valdobbiadene che con il loro duro lavoro hanno contribuito allo sviluppo del territorio. Un omaggio da donne a donne orgogliosamente rosa, splendidamente spumeggiante.

Uve: Pinot Nero 100%

Affinamento: Minimo 6 mesi

Alcool: 12,0%

Residuo zucherino: 10,00 g/l

Temperatura di servizio: 6 - 8 °C

Abbinamenti: Una ricca zuppa di pesce con del pomodoro ci sembra possa essere un bell’abbinamento come anche una saporita zuppa di cipolla e formaggio. I cibi speziati trovano un bel sodalizio con questo Rosè assecondandone il carattere esotico

 

MIÒL
MIÒL

BORTOLOMIOL MIÒL

Con Miòl, Bortolomiol firma orgogliosamente la perfetta sintesi tra il territorio e il suo modo di essere. L’identità di una tradizione che è capace di incorporare nella materia e nel prodotto un’alta dimensione estetica. Dalle ricche e assolate terre trevigiane uno stile di vita “propriamente italiano”.

Uve: Glera

Affinamento: Da 1 a 2 mesi

Alcool: 11,0%

Residuo zucherino: 15,00 g/l

Temperatura di servizio: 6 - 8 °C

Abbinamenti: Ottimo vino da bere accompagnato a cicchetti salati sia di carne che di pesce. Da non disdegnare con lo spiedo, specie se di pollo